Scroll to top

Luciano Pavarotti.
Se Dio non ce lo avesse regalato
avremmo dovuto crearcelo da soli.

Franco Zeffirelli

Benvenuti nel luogo che Pavarotti chiamava casa. Il Maestro ha costruito questa casa per accogliere gli amici, insegnare ai giovani cantanti e godersi la vita in famiglia. Entrate a scoprire la sua collezione privata di cimeli, costumi e premi raccolti durante la sua lunga carriera. Unitevi a noi nel ricordare e preservare l’eredità artistica e filantropica dell’uomo “che ha emozionato il mondo”.

Il Maestro ne sarebbe stato certamente lieto perché questa casa ha segnato momenti importanti dei suoi ultimi anni; inoltre, il suo imperituro ricordo affonderà così per sempre le radici nella terra modenese, da lui tanto amata.

Quando nacque,
Dio gli baciò le corde vocali

Herbert Von Karajan

Scopri Pavarotti nella sua casa

Ogni centimetro di questa casa riflette la personalità vibrante del suo proprietario. La luce calda riempie lo spazio, un’enorme finestra sul cielo illumina gli ambienti – che custodiscono foto, quadri e lettere care di amici come Frank Sinatra, Bono e la Principessa Diana – mentre la cucina è gialla come il sole. Costumi sontuosi, cimeli unici e innumerevoli premi rendono omaggio alla sua illustre carriera – ma sono gli oggetti di tutti i giorni, di cui amava circondarsi, che rivelano l’uomo dietro le quinte.

Un luogo leggendario

Il Maestro Pavarotti ha supervisionato il lavoro di architetti, falegnami e fabbri per costruire questa villa, un omaggio all’artigianato italiano, nella sua città natale di Modena.

Il suo amore per i cavalli l’aveva portato ad acquistare questa proprietà già dagli anni ‘90, ove aveva fatto costruire come prima cosa maneggi e scuderie.

Proprio qui, tra il 1991 e il 2002, ha ospitato il prestigioso torneo di salto ostacoli CSIO, a cui hanno partecipato i più importanti cavalieri del mondo equestre.

Shop - Coming soon

Volume illustrato ``IL SOLE NELLA VOCE``

La storia iconica di uno degli artisti più amati al mondo.

Da un debutto su un piccolo palco, a concerti televisivi di fronte a milioni di persone, Pavarotti ha portato l’opera a tutti.

Nel capitolo 1, L’Opera, il grande tenore ci accompagna in un viaggio attraverso i 29 ruoli che ha interpretato nella carriera, condividendo le sue riflessioni personali su questi personaggi indimenticabili.
Il capitolo 2, Fuori dal coro, racconta il suo desiderio non convenzionale di portare l’opera alle masse, esibendosi nelle grandi arene, parchi e spazi aperti di tutto il mondo.
In tal modo è diventato un’icona mondiale, un Grande tra i grandi, come riportato dalle testimonianze di molte personalità importanti nel capitolo 3.
Questa monumentale carriera artistica e filantropica è riassunta nell’esaustivo capitolo finale, la Biografia.

Info & Prezzi

VISITE INDIVIDUALI E GRUPPI

Orari di apertura
Tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00 ( ultima visita consigliata, 17.15 )
La casa Museo Luciano Pavarotti resterà chiusa nei giorni 24, 25 e 26 Dicembre e 1 Gennaio.

Prezzo dei biglietti
Le tariffe includono audioguida in lingua (italiano, inglese, spagnolo, francese, tedesco, portoghese, cinese)

Il biglietto a tariffa ridotta è garantito a:
• Over 65 anni
• Giovani tra i 12 e i 18 anni
• Gruppi di almeno 20 persone*
• Abbonati al Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena
• Touring Club Italiano
• FAI
• Studenti della Scuola Romanica

* Per prenotazioni di Gruppi e di visite guidate, contattatecichiamando +39 059.460778 o scrivendo a: info@casamuseolucianopavarotti.it

Per un esperienza più completa scarica l’app gratuita “Pavarotti” che ti guiderà alla visita della casa-museo

App Store
Google Play
Contatti

COME ARRIVARE

Casa Museo Luciano Pavarotti
Stradello Nava, 6 – Modena (MO) – Italia

Scrivici, siamo a tua disposizione

Partners

Dona ora