Scroll to top

Luciano Pavarotti.
Se Dio non ce lo avesse regalato
avremmo dovuto crearcelo da soli.

Franco Zeffirelli

Con l’intento di mantenere vivo il ricordo professionale ed umano dell’indimenticabile Maestro, la Fondazione Luciano Pavarotti ha deciso di realizzare una sorta di monumento permanente alla sua memoria trasformando la residenza modenese (luogo in cui egli ha trascorso gli ultimi anni della sua vita e ove è mancato) in un museo.

Il Maestro ne sarebbe stato certamente lieto perché questa casa ha segnato momenti importanti dei suoi ultimi anni; inoltre, il suo imperituro ricordo affonderà così per sempre le radici nella terra modenese, da lui tanto amata.

Quando nacque,
Dio gli baciò le corde vocali

Herbert Von Karajan

La residenza del Maestro Pavarotti è stata terminata nel 2005; è collocata nell’area che egli aveva acquistato a metà anni Ottanta, nelle campagne alle porte di Modena.
In questa stessa area Pavarotti aveva coltivato la sua grande passione per i cavalli, costruendo scuderie ed aprendo una scuola di equitazione. Dal 1991, per ben 11 anni, il Maestro ha ospitato nella tenuta una prestigiosa competizione di salto ostacoli (CSIO), cui hanno partecipato i più famosi show-jumper del circuito equestre internazionale.

La villa (ove egli ha vissuto gli ultimi anni della sua vita) è stata progettata seguendo scrupolosamente le indicazioni e i disegni che il Maestro forniva agli architetti e ai tecnici che ne hanno seguito la costruzione. Molti manufatti sono stati realizzati da fabbri, falegnami, intagliatori, decoratori provenienti da tutta Italia, che hanno creato prodotti unici.

Ancora oggi la casa riflette in ogni dettaglio la personalità di colui che l’ha concepita. La casa conserva oggetti personali che il Maestro amava e contiene i ricordi dei suoi giorni trascorsi in compagnia di familiari, amici e giovani studenti.

La visita consente di scoprire il tenore alla luce più intima e calda delle sue stanze, di avvicinarsi garbatamente alla sua memoria ammirando i suoi oggetti personali, conoscendo le sue abitudini quotidiane, scoprendo l’uomo di casa smessi i panni del grande artista.

Si possono soprattutto ammirare gli abiti di scena a lui tanto cari, le fotografie e i video che hanno scandito la sua grande carriera artistica, gli innumerevoli premi e i riconoscimenti di una carriera di oltre quarant’anni nei teatri d’opera di tutto il mondo, gli oggetti personali e i cimeli.

Shop

IL LIBRO

Il racconto iconografico della lunga carriera che ha reso Pavarotti uno degli artisti più conosciuti ed amati al mondo.

Dal debutto nell’opera ai grandi concerti all’aperto, nell’intento di rendere la lirica nuovamente “patrimonio di tutti”.

Nella prima parte del volume, il capitolo L’Opera restituisce le immagini di Pavarotti in tutti i ruoli interpretati sul palcoscenico (ben 29), riferendo spesso anche i pensieri e le annotazioni personali del tenore medesimo sul personaggio;
nel capitolo Fuori dal coro si esplicita il passaggio in cui Pavarotti ha condotto l’opera oltre gli ambiti tradizionali nella missione di renderla popolare – andando ad incontrare sterminate platee nei parchi, nelle arene, in grandi spazi aperti. Una scelta, per l’appunto, spesso “fuori dal coro”, di nuovo narrata attraverso il racconto del tenore;
l’apertura verso “le masse” ha conferito a Pavarotti una dimensione globale, trasversale, foriera di tanti importanti incontri, un Grande tra i grandi del mondo, come riportano le lettere e le testimonianze di molti di essi;
infine, la Biografia descrive tutto il percorso artistico e le tappe più salienti della carriera.

Info & Prezzi

VISITE INDIVIDUALI E GRUPPI

Orari di apertura: Tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00
ultimo orario consigliato per la visita ore 17.15

La casa Museo Luciano Pavarotti resterà chiusa nei giorni 24, 25 e 26 Dicembre, 1 e 2 Gennaio.

Il biglietto a tariffa ridotta è garantito a:
• Over 65 anni
• Giovani tra i 12 e i 18 anni
• Gruppi di almeno 20 persone*
• Abbonati al Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena
• Touring Club Italiano
• FAI
• Studenti Scuola Romanica

Si accettano Day Welfare voucher

Entrata gratuita
Bambini e ragazzi fino ai 11 anni.

Le tariffe includono audioguida in lingua (italiano, inglese, spagnolo, francese, tedesco, portoghese, cinese)

* gratuità per l’accompagnatore; no audioguida ma possibilità di prenotare visita guidata in lingua; prenotazione obbligatoria chiamando +39 059.460778 o scrivendo a: info@casamuseolucianopavarotti.it

Per un esperienza più completa scarica l’app gratuita “Pavarotti” che ti guiderà alla visita della casa-museo

App Store
Google Play
Contatti

COME ARRIVARE

Casa Museo Luciano Pavarotti
Stradello Nava, 6 – Modena (MO) – Italia

Scrivici, siamo a tua disposizione

Partners